SOUQ Film Festival è lieto di annunciare i corti selezionati per la sua quinta edizione, che si terrà nel chiostro “Nina Vinchi” del Piccolo Teatro “Grassi” di Milano dal 4 al 6 novembre 2016.

Si tratta di 24 pellicole, firmate da registi di 15 nazionalità differenti, dedicati a tematiche che spaziano dall’immigrazione alla salute mentale, dai diritti dei carcerati all’uguaglianza, per celebrare la ricchezza della diversità e promuovere una cultura di comprensione reciproca, inclusione e coesione sociale.

Ecco la lista completa dei cortometraggi selezionati per il SOUQ Film Festival 2016:

9 days – From my window in Aleppo di Thomas Vroege (Documentario, 12 min, Olanda, 2015)

• A Few Seconds di Nora El Hourch (Fiction,16 min, Francia, 2015)

• A New Home di Ziga Virc (Fiction, 14 min, Slovenia, 2016)

• A Place like This di Philip Meyer (Documentario, 7 min, Svizzera, 2015)

• A Short Guide to Re-entry di Anwar Boulifa (Fiction, 15 min, Regno Unito, 2016)

• Chandra di Asmita Shrish (Fiction, 15 min, Cina, Nepal, Sud Corea, Regno Unito, 2015)

• Children of Nablus di Sofia Alaoui (Documentario, 29 min, Francia, 2015)

• Daisy di Nancy Paton (Fiction, 22 min, Regno Unito, 2016)

• For Your Own Safety di Florian Heinzen-Ziob (Fiction, 15 min, Germania, 2016)

• In Search of Justice di John Howard (Documentario, 23 min, Stati Uniti, 2016)

• Marathon di Theo Rigby (Documentario, 9 min, Stati Uniti, 2015)

• Nkosi Coiffure di Frederik Migom (Fiction, 14 min, Belgio, 2015)

• Nowhere Line: Voices from Manus Island di Lukas Shrank (Documentario,14 min, Australia, 2015)

• Patriot di Eva Riley (Fiction, 15 min, Regno Unito, 2015)

• Shipwreck di Morgan Knibbe (Documentario,15 min, Olanda, 2014)

• Shok di Jamie Donoughue (21 min, Kosovo, Regno Unito, 2015)

• Swimming Lessons di Tommy Naess (Fiction, 8 min, Norvegia, 2016)

• The Chicken di Una Gunjak (Fiction, 15 min, Croazia, Germania, 2014)

• The Chop di Lewis Rose (Fiction, 17 min, Regno Unito, 2015)

• The Right Path di Fouad Alaywan (15 min, Libano, Svizzera, 2015)

• Two Sisters di Beola Racela (Fiction, 16 min, Stati Uniti, 2015)

• Shok di Jamie Donoughue (21 min, Kosovo, Regno Unito, 2015)

• Wannabe di Matthew Manson (Fiction, 15 min, Stati Uniti, 2016)

• Welcome Nur di Gabriel Patricio Bertini (Fiction, 9 min, Argentina, 2016)

• You Can Go di Christine Turner (Fiction, 9 min, Stati Uniti, 2016)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...